Nicolò Renna in Concerto - A cura del M° Giulio Meschini

Nicolò Renna è un giovane chitarrista-compositore palermitano che avuto modo e piacere di conoscere in occasione dell'intervista realizzata, il giorno precedente al concerto, organizzato a Roma dall'ass.ne Chitarra In di Gabriele Curciotti e Massimo di Coste il 4 febbraio 2017. Interessante notare come questo incontro nella vita reale abbia avuto inizio dopo una breve frequentazione sui social network che in questo caso sono stati veicolo per una esperienza vera ed entusiasmante.

Al di là dei contenuti dell'intervista, presto disponibile sul mio canale Youtube Guitartube Channel, Renna mi ha dato subito l'impressione di una persona semplice e concreta. Tale impressione è stata poi confermata da molti segni tangibili. Ho avuto anche il privilegio di presenziare, poco prima del concerto ai momenti di prova acustica della bella chiesa di S. Eligio degli Orefici, messa a disposizione dalla omonima Università e Nobil collegio, ho potuto apprezzare l'equilibrio e la naturalezza e la serenità non comuni nell'approcciarsi ad affrontare il suo concerto romano.

Nel 2014 ero stato invitato a suonare nella stessa rassegna, ormai cara al pubblico romano, e ciò ha accresciuto in me l'emozione ed il tifo che ho fatto per lui in questo frangente. Veniamo però alla sostanza di quello che il suo concerto e la sua musica mi hanno trasmesso. A cominciare dal programma e dall anti-curriculum che mi trovano in grande concordanza. Il primo infatti è un programma nel quale il giovane Renna paga inizialmente il suo tributo alla sua formazione classica iniziando dalla musica antica con un "preludio" di Weiss ed a seguire il celeberrimo "Canarios" di Gaspar Sanz, due pezzi accostati bene dal punto di vista degli andamenti.

Dopo aver rotto il ghiaccio con sicurezza e presenza scenica, dedica il cuore del concerto alle sue composizioni. Riguardo al curriculum mi ha colpito positivamente la scelta di inserire poche note di presentazione, sintetiche e senza la solita sfilza di nomi che annoierebbero persino gli addetti ai lavori. A onor del vero chi volesse approfondire puo' farlo attraverso il suo sito, rendendosi conto delle numerose collaborazioni ed esperienze, anche teatrali, che hanno senzaltro contribuito a rafforzare la sua notevole padronanza del palco.

Da notare infine la scelta coraggiosa di presentarsi a Roma senza la sua chitarra, grazie anche alla disponibilità dei due ottimi liutai romani Romano Gambacorta ed Alfonso Savastani. Inizia il concerto con la chitarra messa a disposizione dal liutaio Romano Gambacorta ed apre la serie dei brani scritti dallo stesso Renna la composizione intitolata "Onde sonore" che dopo un incipit in suoni armonici prende il via rendendo bene l'idea insita nel titolo. A seguire la "Sonata in Mi maggiore" in un solo movimento con struttura a-b-a-c-a che se pur diversissima come contenuti e con influenze anche pop mi ha ricordato una sonata di Mateo Antonio Pérez de Albéniz. e' la volta di "Danza Funk" al cui ritmo afrocubano si poteva notare il coinvolgimento del pubblico. Spezza il ritmo dando un po' di tregua, un brano più contemplativo dall'appropriato titolo "Whisper" accortamente seguito da una "tarantella" dove è evidente il legame con la Sicilia , sua terra di origine. Seguono la briosa "Dance of memories" ed un Tango che prende il via dopo aver esposto il tema più lentamente. A questo punto del concerto imbraccia la chitarra di Alfonso Savastani per un brano scritto con accordatura aperta "indian Theme" che scorre con la verve di una colonna sonora di un film girato a Bolliwood. Conclude momentaneamente la serie composizioni originali una sorta di ballata intitolata "Song for Elena" ed ancora un interessante pezzo del chitarrista acustico Antonio Forcione riarrangiato per la classica da Nicolò dal titolo parlante: "Alhambra".

Forte delle più di 160000 views on Youtube finalmente si giunge ad ascoltare "Breathing" il pezzo che ha dato il titolo all'evento, ben descritto nelle note dell'artista e connotato da un uso molto pertinente ed equilibrato di effetti percussivi alternati a progressioni e pedali armonici. Il concerto si chiude in bellezza con una trascrizione di Renna dal tema del film "nuovo cinema paradiso" di Ennio Morricone ed un bis di A.C. Jobim "Felicidade" . L'accoglienza del numeroso pubblico è stata entusiastica e sono certo che il percorso artistico di Nicolò sarà lungo e ricco di soddisfazioni. Per chi si fosse incuriosito ed avesse voglia di approfondire consiglio di iscriversi al canale Youtube Guitartube Channel per seguire l'intervista di prossima pubblicazione, come di consueto verranno inseriti alcuni link in descrizione al video che vi consentiranno di approfondire la conoscenza di questo musicista. Grazie dell'attenzione, vi aspetto su Guitartube Channel e ringrazio Newsforguitar dell'ospitalità. Giulio Meschini


Canale Yoube

Video of the day

">

Cerca nel sito

Rubriche

Image 20 Aprile 2017
Flamenco
Image 03 Aprile 2017
Tecnica
Image 24 Febbraio 2017
Il concerto di Nicolò Renna

Edizioni Musicali

Image 29 Marzo 2018
That's it!
Image 24 Febbraio 2017
25 POP STUDIES

Più letti

Lunedì, 03 Aprile 2017
Tecnica
Venerdì, 03 Febbraio 2017
Gli accenti nel Compás Flamenco
Giovedì, 20 Aprile 2017
Flamenco
Martedì, 07 Febbraio 2017
Ricostruzione Unghie
Lunedì, 06 Febbraio 2017
Flamenco

CD

Image 13 Febbraio 2017
Tansman
Image 05 Febbraio 2017
Alessandro Minci
Image 05 Febbraio 2017
Nicola Montella

Ultime news

Giovedì, 20 Aprile 2017
Flamenco
Lunedì, 03 Aprile 2017
Tecnica
Martedì, 07 Febbraio 2017
Ricostruzione Unghie
Lunedì, 06 Febbraio 2017
Flamenco
Venerdì, 03 Febbraio 2017
Frantz Casseus