Eleganza, stabilità e  benefici per la salute sono i punti di forza per scegliere senza se e senza ma questo nuovo supporto per chitarra.

Michael Macmeeken :

https://guitarlift.de

Come nasce il Guitarlift? 
Nasce da una storia personale . Stavo preparando una mostra ed avevo deciso di tenere recital  solista dopo una lunga pausa. Dopo pochi giorni però mi sono reso conto  che la mia schiena non mi permetteva di suonare.Da quel momento ho iniziato a provate alcuni supporti  che si sono però dimostrati inutilizzabili per diversi fattori:  instabilità / rumorosità / caduta / o semplicemente sembrava terribile.
Un boot-jackche  visto a casa di mia sorella (togli scarpe)  mi ha dato l’idea .Ne ho realizzato un prototipo ma ancora non era nata l’idea di produrlo in serie.
Dopo un lavoro di ricerca su tecnologia e materiali è arrivata la produzione in varie forme e colori
 
In base a cosa sono stati scelti i materiali di costruzione ? 
Il plexiglas si è rivelato un materiale ideale per per stabilità e costi ridotti rispetto al  legno. (Il legno necessitava di più fasi di lavorazione  come verniciatura e lucidatura , il che significava costi e tempi  maggiori).
Per le ventose ed i cuscinetti in gomma , sono stati scelti il top presente sul mercato garantendo così il massimo della stabilità .
Rispetto a tutti gli altri supporti in circolazione il Guitarlift è senza ombra di dubbio il più stabile ed il più elegante . Oltre il lato estetico ci sono però dei benefici incredibili per la nostra salute ! Quali ? 
Il maggior  beneficio sanitario viene dalla stabilità. Il taglio con la forma della gamba garantisce un equilibrio perfetto, la chitarra non necessita di nulla per restare in equilibrio sulla gamba. Questo dà la possibilità  di tenere in completo relax i muscoli della braccia e delle gambe  che sono normalmente in  tensione se si utilizza un poggiapiedi o altri supporti.
In Slovenia sono state eseguite scansioni sui muscoli ed articolazioni dei musicisti i quali , utilizzavano diversi supporti ; tra tutti il Guitarlift è stato l’unico a lasciare i  chitarristi  con una colonna vertebrale dritta .Inoltre dopo un’attento test si è potuto dimostrare la totale assenza di dolori muscolari ed articolari dovuti alla postura.
 
Dove è possibile acquitare il Guitarlift ? 
È disponibile in tutto il mondo ed  in Italia è possibile acquistarlo da Donatella Salvato (Liutaia) (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
In che varianti è disponibile  ?
Attualmente tiamo lavorando su nuove forme e varianti che a breve appariranno in un nuovo catalogo .
La grossa novità  riguarda la creazione di un nuovo supporto per i bambini .
Inoltre è  possibile comunicando le specifiche , la creazione di guitarlift personalizzati.
E' possibile sostituire le ventose in seguito ad usura? 
Tutte le parti possono essere sostituite e sono facilmente disponibili.

 

Per quanto riguarda invece l'applicazione delle ventose sul  fondo, a lungo andare possono deteriorare la verniciatura?

Le ventose non danneggiano la verniciatura, anche se si tratta di gomma lacca, bisogna tener presente i tempi di stabilizzazione della laccatura, devono essere passati almeno tre mesi per non correre rischi.
Le verniciature sintetiche hanno una superficie vetrificata dove le ventose aderiscono perfettamente e, se pulita da polvere e grasso il vuoto è garantito a lungo.
La superfice del fondo laccata a tampone (franch pulish), sopratutto se di uno strumento molto usato, si presenta con microporature che non permettono un vuoto molto duraturo, per questo, in dotazione al guitarlift vengono aggiunti 4 dischetti autoadesivi con colla a base acquosa da applicare una volta deciso la posizione giusta.
Pur non rovinando la laccatura in profondità, nel caso si decidesse di rimuoverli, servirà una passata di pulish ed una piccola rinfrescata.
Se il fondo non è praticamente senza vernice, le ventose fanno lo stesso il vuoto, chi non volesse applicare gli autoadesivi, deve avere l' avvertenza di premere con il dito sopra le quattro ventose prima di iniziare a suonare, basta una piccola pressione per ripristinare il vuoto, cosa che consiglio di fare a chi lascia sempre il supporto applicato alla chitarra., una buona abitudine che costa appena un attimo.

 


Canale Yoube

Video of the day

">

Cerca nel sito

Rubriche

Image 20 Aprile 2017
Flamenco
Image 03 Aprile 2017
Tecnica
Image 24 Febbraio 2017
Il concerto di Nicolò Renna

Edizioni Musicali

Image 29 Marzo 2018
That's it!
Image 24 Febbraio 2017
25 POP STUDIES

Più letti

Domenica, 05 Febbraio 2017
Carlo Francesco Defranceschi
Lunedì, 27 Febbraio 2017
Cristiano Poli Cappelli
Mercoledì, 31 Maggio 2017
Diego Campagna
Martedì, 27 Marzo 2018
Massimo Varini
Venerdì, 03 Febbraio 2017
Gabriele Curciotti

CD

Image 13 Febbraio 2017
Tansman
Image 05 Febbraio 2017
Alessandro Minci
Image 05 Febbraio 2017
Nicola Montella

Ultime news

Venerdì, 20 Aprile 2018
Miguel Llobet , La forza del talento
Venerdì, 06 Aprile 2018
ESTEVE Guitarras Artesanas
Martedì, 27 Marzo 2018
Massimo Varini
Venerdì, 02 Marzo 2018
Compact Disc addio !!!!
Mercoledì, 28 Febbraio 2018
Roma Guitar Expo 2018